Le spatole

Tra le sorprese più gradite nella garzaia di Torrile è la nidificazione regolare delle Spatole. Grazie alla presenza della garzaia, una delle più importanti della regione, creata artificialmente dal mio progetto originale.

Anche quest’anno tre coppie si sono riprodotte con successo, involando il nido 1 un giovane, il nido due tre giovani e il nido tre, siamo in attesa, i pulli sono quasi pronti.

Nel 2012 due le coppie che hanno nidificato, portando all’involo rispettivamente 1 e 3 giovani nel mese di luglio.

Anche nel 2011 una coppia aveva nidificato a Torrile,  allevando due giovani.

Nel corso della stagione riproduttiva 2010 un gruppo di adulti composto da 4 individui è stato ripetutamente osservato posarsi, nel mese di maggio, sugli alberi del bosco dove è presente la garzaia. Il 28 maggio una coppia adulta è stata osservata effettuare le tipiche cerimonie di corteggiamento e pochi giorni dopo rassettare un nido già utilizzato di A Cenerino. Nel mese di luglio la coppia imbeccava regolarmente 3 giovani non ancora volanti e il 22 luglio si sono involati tre giovani. Nei giorni seguenti sono stati osservati nell’oasi e sono scomparsi nel mese di agosto.

La presunta femmina inanellata 11 anni fa a Comacchio, con i tre giovani involati.

La presunta femmina inanellata 11 anni fa a Comacchio, con i tre giovani involati.

Nella primavera 2002 due coppie composte da maschi adulti e femmine immature (non presentavano la colorazione giallo crema e le penne allungate) hanno costruito due nidi in ciuffi di Juncus acutus e deponendo 4 uova e 3 uova, risultate sterili.

Torrile risulta il sito riproduttivo più occidentale dell’Emilia-Romagna.

Share Button
This entry was posted in Uncategorized.

Post a Comment

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*
*